Tag Archivio per: risparmio energetico

Freddo e riscaldamento: il Pellet rimane sempre più conveniente

Nonostante gli aumenti il riscaldamento a biomassa rimane la scelta più conveniente

 

L’Europa sta attraversando una crisi senza precedenti, che sta investendo anche il settore dei biocombustibili legnosi. Negli ultimi mesi si è registrato un aumento significativo delle vendite di stufe e camini, segno che le famiglie stanno correndo ai ripari per affrontare la paura del caro-bollette. Ma di pari passo si sono registrati vertiginosi aumenti del prezzo del pellet e della legna.

Come spiega Annaliza Paniz, direttrice generale di AIEL, ai microfoni dei Degiornalist: “Nonostante il raddoppio del costo del Pellet, questo risulta comunque con una convenienza del 30% rispetto al gas naturale. Ormai il suo prezzo, seppur caro rispetto agli altri anni, si è assestato e possiamo fare una stima del costo del nostro riscaldamento. Il prezzo del gas invece, lo potremmo scoprire solamente durante la Stagione Termica”. 

Ecco dunque l’importanza di pianificare l’acquisto della biomassa, chiedendo magari consiglio ai rivenditori di fiducia, senza però farsi trascinare dalla paura di rimanere al freddo: il pellet ci sarà anche durante l’inverno.

Una manovra a sostegno delle famiglie

Con le elezioni alle porte, Annalisa Paniz lancia un appello ai politici:” Sarebbe di grande sollievo alle famiglie italiane poter abbassare l’iva del pellet dal 22 al 10%, come per il cippato e la legna. Inoltre, questa situazione di crisi si potrebbe trasformare in una grande opportunità di sviluppo per il settore agroforestale: il nostro paese avrebbe un enorme potenziale grazie alle zone boschive che purtroppo ora sono abbandonate”. 

 

 

Fonte: radionumberone.it; 

Fotovoltaico

Installare un Impianto fotovoltaico senza permessi? Da oggi puoi!

Rientrando come intervento di manutenzione ordinaria, installare un impianto fotovoltaico oggi è facilissimo!

Per colpa del caro bollette, molte famiglie italiane stanno cercando il modo migliore per risparmiare senza rimanere al freddo al buio. E le energie rinnovabili si prospettano una validissima alternativa, oltre che una scelta consapevole in materia ambientale. Ma molti erano comunque frenati dal realizzare un impianto per via dell’iter burocratico legato all’ottenimento delle autorizzazioni.

E’ però notizia di pochi giorni fa l’entrata in vigore del D.L. 17/2022, contenente misure finalizzate al contenimento degli effetti dei vertiginosi aumenti del prezzo di elettricità e gas che stanno interessando il nostro paese. E questo provvedimento va a coinvolge in pieno anche la sfera del Fotovoltaico. In che modo? Scopriamolo insieme.

Il D.L. 17/22: installare pannelli senza permessi

All’interno dell’Articolo 9 del Decreto, troviamo significative semplificazioni per l’installazione degli impianti solari e fotovoltaici.  In particolare, la loro realizzazione su edifici, strutture e manufatti fuori terra, viene considerata intervento di manutenzione ordinaria: ovvero edilizia libera. In altre parole, questi interventi non sono più vincolati alla richiesta di permessi o atti amministrativi di assenso per la loro messa in opera. Un notevole incentivo per passare al fotovoltaico, accorciando notevolmente la burocrazia per la loro costruzione.

Questa novità rivoluzionaria nel campo delle installazioni, vuole andare incontro all’esigenza di molte famiglia, dando così la possibilità di autoprodursi l’energia e risparmiare così sulla bolletta di casa. Per ora però ne traggono beneficio solo i piccoli e medi impianti, ma entro maggio verranno individuate le modalità di estensione del modello unico semplificato anche agli impianti di potenza superiore a 50 kW, fino a 200 kW.