Tag Archivio per: inverno

Freddo e riscaldamento: il Pellet rimane sempre più conveniente

Nonostante gli aumenti il riscaldamento a biomassa rimane la scelta più conveniente

 

L’Europa sta attraversando una crisi senza precedenti, che sta investendo anche il settore dei biocombustibili legnosi. Negli ultimi mesi si è registrato un aumento significativo delle vendite di stufe e camini, segno che le famiglie stanno correndo ai ripari per affrontare la paura del caro-bollette. Ma di pari passo si sono registrati vertiginosi aumenti del prezzo del pellet e della legna.

Come spiega Annaliza Paniz, direttrice generale di AIEL, ai microfoni dei Degiornalist: “Nonostante il raddoppio del costo del Pellet, questo risulta comunque con una convenienza del 30% rispetto al gas naturale. Ormai il suo prezzo, seppur caro rispetto agli altri anni, si è assestato e possiamo fare una stima del costo del nostro riscaldamento. Il prezzo del gas invece, lo potremmo scoprire solamente durante la Stagione Termica”. 

Ecco dunque l’importanza di pianificare l’acquisto della biomassa, chiedendo magari consiglio ai rivenditori di fiducia, senza però farsi trascinare dalla paura di rimanere al freddo: il pellet ci sarà anche durante l’inverno.

Una manovra a sostegno delle famiglie

Con le elezioni alle porte, Annalisa Paniz lancia un appello ai politici:” Sarebbe di grande sollievo alle famiglie italiane poter abbassare l’iva del pellet dal 22 al 10%, come per il cippato e la legna. Inoltre, questa situazione di crisi si potrebbe trasformare in una grande opportunità di sviluppo per il settore agroforestale: il nostro paese avrebbe un enorme potenziale grazie alle zone boschive che purtroppo ora sono abbandonate”. 

 

 

Fonte: radionumberone.it; 

Controllare i termosifoni: cosa fare prima dell’accensione

Le temperature rigide incombono: meglio non farsi cogliere impreparati e controllare in tempo i termosifoni!

Piano Piano stiamo entrando nell’autunno: le giornate si fanno sempre più corte e le temperature si abbassano. Per ritrovare il giusto tepore, riattiveremo i nostri termosifoni. Ma attenzione, non dimenticarti di controllarli prima di accenderli! E’ sempre bene eseguire un check-up dell’impianto, in modo da farlo funzionare al meglio e godersi l’inverno nel caldo domestico.

Il giusto controllo prima dell’accensione

Sicuramente, una prima cosa da fare prima di riattivare il riscaldamento domestico è sfiatare i termosifoni: così facendo si eliminano eventuali bolle d’ari venutesi a formare durante l’estate. Ovviamente, lo sfiato va effettuato con il radiatore spento: si gira la manopola e si fa uscire l’aria presente fino all’acqua di ricircolo. Quando il flusso di quest’ultima sarà costante, si potrà richiudere la valvola.

Una volta spurgati, i termosifoni vanno puliti, attraverso un’apposita spazzola, da acari e polvere. Questo è un passaggio da non trascurare: lo sporco accumulato porterebbe a una riduzione della potenza dei caloriferi quasi dell 20%, con un conseguente aumento dei consumi.

Fatte queste semplici operazioni, possiamo finalmente accendere i nostri caloriferi, stando però attenti a monitorare il loro corretto funzionamento. E’ infatti bene fare molta attenzione a possibili segnali di allarme, che potrebbero indicare dei malfunzionamenti. Per esempio, se un termosifone non scalda bene e non in maniera uniforme, oppure se emette dei rumori alquanto fastidiosi o se addirittura perde acqua è bene spegnerli e chiamare subito un tecnico per un controllo più accurato.