Tag Archivio per: energia del sole

Fotovoltaico: 5 miti da sfatare

Parte la campagna di Italia Solare per sfatare i 5 falsi miti che ostacolano la lotta ai cambiamenti climatici.

L’associazione Italia Solare, nata nel 2010 con l’obiettivo di realizzare e diffondere strumenti editoriali per la crescita del mercato delle energie rinnovabili, da il via a una campagna stampa per contrastare e smentire le numerose  fake news sul fotovoltaico.

“Da tempo assistiamo a una diffusa disinformazione sul fotovoltaico, dagli articoli ai servizi televisivi. E’ dunque necessario fare chiarezza per evitare una percezione distorta degli impianti a energia solare” spiega Paolo Rocco Viscontini, presidente Italia Solare

Tra i tanti falsi miti che circolano sull’energia solare, l’associazione si vuole concentrare su cinque punti in particolare, in modo da riportare il discorso mediatico sulla corretta strada della transizione ecologica e “dare uno stop a questa crociata contro le rinnovabili” conclude Viscontini.

Le 5 fake news:

1. “Gli impianti fotovoltaici rubato terreni all’agricoltura”

Per raggiungere gli obiettivi fissati entro il 2030 per la riduzione delle emissioni di gas serra, sono necessari circa 43 Gigawatt di nuove installazioni fotovoltaiche. La superficie necessaria è di circa 56 mila ettari,  pari allo 0,99% della superficie agricola abbandonata (che conta più di 4,2 mln di ettari). Quindi lo spazio non è un problema!

E sarebbe anche possibile mantenere l’attività agricola tra le file e sotto i moduli fotovoltaici. L’agro-fotovoltaico è un’ottima opportunità per gli agricoltori: riuscirebbero a coltivare la terra beneficiando del ricavo economico del fotovoltaico.

2.”Dietro agli incendi c’è il business del fotovoltaico”

Secondo la Legge Nazionale 353/2000, i terreni che hanno subito incendi sono esclusi da ogni possibile utilizzo per i successivi 15 anni. Dietro ai roghi che devastano la nostra terra, c’è ben altro business.

3. “Il fotovoltaico rappresenta un pericolo per il paesaggio e compromette la biodiversità”

Sulle aree soggette al pregio paesaggistico o naturalistico non è possibile installare pannelli a terra. Gli impianti fotovoltaici vengono installati su terreni dove è vietato l’uso di diserbanti e di sostanze chimiche che andrebbero a compromettere la biodiversità. Ancora una volta l’agro-fotovoltaico rappresenta un’opportunità per far convivere l’agricoltura sostenibile e la produzione di energia pulita, nel pieno rispetto della biodiversità.

4. “Il fotovoltaico è una fonte inaffidabile perchè non programmabile e non prevedibile”

La precisione raggiunta dalle previsioni meteo e i dati storici disponibili sulle produzioni degli impianti fotovoltaici, permettono di prevedere la produzione solare: questa potrà poi essere programmata grazie ai sistemi di accumulo.

5. “I pannelli fotovoltaici non riducono le emissioni di CO2, perchè per produrli si consuma energia di carbone”

L’energia che si utilizza per produrre un modulo fotovoltaico verrà compensata dallo stesso modulo nell’arco di un anno di funzionamento. Dopo questo periodo, il modulo comincerà a produrre energia pulita al 100%.

 

Queste sono solo 5 delle numerose fake news che circolano oggi sul fotovoltaico: AIER Impianti si unisce alla campagna promossa da Italia Solare per diffondere la verità, perchè l’energia del sole è la migliore soluzione contro i devastanti effetti dei cambiamenti climatici. 

 

fonti: solareb2b.it, italiasoalre.eu