Bonus Piemonte: stufe Gratis per un’aria più pulita

Stufa a Pellet 5 stelle

Bonus Piemonte: Stufe Gratis per un’aria più pulita

Il nuovo bando per ottenere una stufa completamente gratis, migliorando la qualità dell’aria. Scopri il Bonus Piemonte

 

Stufa a Pellet 5 stelle

E’ dal 2018 che la Regione Piemonte ha sviluppato seri programmi per migliorare la qualità dell’aria, contribuendo a incrementare l’efficienza energetica. Le misure messe in atto hanno riguardato sopratutto i generatori di calore a biomasse legnose: la priorità era ed è tutt’ora ridurre la concentrazione di polveri sottili.

Su questo programma, il 15 luglio 2021 è stato aperto il Bonus Piemonte: il  bando regionale rivolto a tutti i residenti in Piemonte. L’obiettivo è incentivare l’acquisto di generatori di calore domestici certificati ed innovativi; sempre alimentati a biomassa legnosa, ma con una potenza focolare inferiore a 35kWt.

Il bando regionale: in cosa consiste

Tutti coloro che intendono accedere al Bonus Piemonte, dovranno obbligatoriamente sostituire e rottamare un generatore a biomassa legnosa (come stufe, termocamini, caldaie) con un generatore di nuova fabbricazione, riportante una classificazione 5 stelle ( AIER snc è rivenditore ufficiale di prodotti 5 stelle Made in Italy).

Chi sceglie di sostituire il suo impianto, potrà così ricevere un bonus massimo di 1.500€ per l’acquisto di stufe e termocamini a 5 stelle; chi invece intende sostituire la caldaia, potrà ricevere un bonus massimo di 3.000€.

Il contributo, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, verrà riconosciuto in aggiunta al finanziamento assegnato dal GSE e conseguito con il “Conto Termico” nell’ambito della linea di intervento 2.B.

Come inoltrare la domanda:

La domanda per il Bonus Piemonte dovrà essere presentata esclusivamente in modalità telematica, tramite certificato di identità digitale (SPID), carta d’identità elettronica o certificato digitale. Ovviamente, tutti questi documenti dovranno essere intestati alla persona fisica che intende richiedere l’agevolazione.

Inoltre, è richiesto un indirizzo PEC valido (questo non direttamente riferito al beneficiario) e l’indicazione di un IBAN italiano.

Dovranno poi essere allegati una serie di documenti relativi ai generatori che si trattano:

  • Copia della scheda-contratto. Il beneficiario dovrà sottoscriverla con il GSE, in modo da ottenere l’erogazione dell’incentivo per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni;
  • La copia della certificazione ambientale ai sensi del DM 186/2017, rilasciata da un organismo notificato, del generatore alimentato a biomassa di nuova fabbricazione comprovante una classificazione pari a 5 stelle;
  • Copia del libretto d’impianto, intestato al beneficiario, da cui si ricava la situazione ante e post intervento;
  • Copia del rapporto di controllo, che viene rilasciato dai nostri tecnici al momento del collaudo;
  • Documentazione fotografica attestante l’intervento, raccolta in un documento elettronico in formato PDF;
  • Copia della marca da bollo annullata da 16 euro.

Non preoccuparti: con te c’è AIER!

Ma non preoccuparti: con AIER snc avrai tutto il supporto per realizzare la documentazione e invieremo noi stessi la domanda al posto tuo.

Per scoprire se puoi accedere al bando contattaci tramite mail a info@aierimpianti.it oppure chiamaci allo 0143-1921384; in alternativa vienici a trovare presso il nostro ufficio sito in Corso Cavour 2C a Ovada (AL).

Il bando per il cofinanziamento ai privati per la sostituzione di generatori a biomassa legnosa di potenza inferiore a 35 kWt rientra negli obiettivi del Piano Energetico Ambientale Regionale.

L’obiettivo è dunque favorire la massima valorizzazione delle fonti rinnovabili endogene, ovvero la biomassa forestale, incentivando il miglioramento dell’efficienza energetica dei processi di combustione, correlati all’utilizzo della risorsa primaria.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.